Carpaccio

Il carpaccio LEM è ricavato dall’anteriore del bovino, precisamente dalla fesa, un taglio di prima categoria. Viene poi delicatamente aromatizzato e lasciato stagionare 45 giorni.
Il nome di questa preparazione fu coniato nel 1950 da Giuseppe Cipriani, patron dell’Harry’s Bar di Venezia. Stava preparando delle fettine di carne cruda per l’amica contessa Amalia Nani Mocenigo, poiché i medici le avevano proibito di mangiare carne cotta; quando il colore vivido della carne gli ricordò i colori vividi tipici dei quadri del pittore Vittore Carpaccio, decise di attribuirgli questo nome.
Il carpaccio dell’Harry’s Bar viene tutt’ora condito dal figlio Arrigo con una salsa chiamata “Universale” a base di maionese artigianale, salsa Worcester, succo di limone, latte, sale e pepe bianco.
Come abbinamento consigliamo della rucola selvatica e dei funghi cremini tagliati sottilmente e conditi con olio, sale e qualche goccia di succo di limone. Come abbinamento enologico consigliamo un vino bianco strutturato come un Trebbiano o un Sauvignon Friulano.

Item added to cart.
0 items - 0,00

Codice sconto 10%
per i nuovi iscritti

Iscriviti alla newsletter

Ricevi le promozioni e i consigli di cottura riservati ai nostri iscritti!

/
Privacy*